Come scegliere la giusta forma delle unghie?

Tutte noi ci siamo trovate almeno per una volta di fronte a questo dubbio: quale forma delle unghie scegliere per la propria manicure?

Ovali, squadrate o appuntite, le unghie curate sono espressione di femminilità e cura del corpo. Ma come scegliare la forma giusta? Ecco alcune delucidazioni!

Forma delle unghie: ovale
La forma ovale è quella classica, non richiede molta manutenzione poiché riprende la naturale forma dell’unghia e, proprio per questo, è particolarmente indicata per le persone che praticano sport. Generalmente stanno bene a tutte, con qualche variante: se hai le dita affusolate puoi permetterti di tenere le unghie corte e l’effetto è di sicuro successo; se invece le dita sono un po’ più corte, la scelta più indicata è una media lunghezza. Il consiglio è di utilizzare monocolori per gli smalti forti come il rosso e il nero, senza esagerare con le decorazioni poiché potrebbero risultare poco armoniche.

Forma delle unghie: mandorla
Le unghie a mandorla sono intramontabili, amatissime e molto richieste poiché allungano le dita e le rendono molto raffinate, inoltre si prestano a qualsiasi decorazione. Sono quindi indicate per chi ha le dita più corte e tozze.

Forma delle unghie: squadrata
Le unghie squadrate sono perfette se si vuole optare per una decorazione elaborata, poiché la forma agevola questo procedimento. Stanno bene a tutte, in particolare sulle dita affusolate e con il letto dell’unghia lungo. È una forma che richiede attenzione ai movimenti poiché gli angoli tendono a impigliarsi in ogni cosa e a rompersi.

Nello specifico, la variante squadrata, arrotondata sugli angoli, è sempre più di tendenza. Per realizzare questa forma è però necessario avere una lunghezza medio-lunga.

Forma delle unghie: appuntita
Quando la forma appuntita è molto marcata si parla di forma “a stiletto”, ma non è consigliabile a tutte: sebbene allunghi le dita, risulta poco armonica sulle dita tozze o poco affusolate ed è poco indicata a chi utilizza spesso le mani per lavorare. Per lo smalto, data la forma molto aggressiva, sarebbe meglio optare per un colore neutro.